Outlook Americhe

Il 2020 ha costituito uno degli anni più turbolenti nella storia recente del continente americano, duramente colpito dalla pandemia da Covid-19 (con oltre 500.000 vittime, Stati Uniti e Brasile rappresentano i due Paesi più duramente colpiti su scala globale) e alle prese con una profonda riconfigurazione degli equilibri politici.

Le misure unilaterali e protezionistiche adottate dall’Amministrazione Trump in politica estera hanno contribuito a determinare un progressivo deterioramento dei rapporti intraregionali, in un contesto ulteriormente aggravato da un tendenziale aumento della violenza (in Paesi, quali Messico, Colombia ed Ecuador) e da profonde crisi di carattere sociale (in particolare, in Cile, Bolivia e negli stessi Stati Uniti).

L’insediamento di Joe Biden alla Casa Bianca, previsto per il 20 gennaio 2021, potrebbe coincidere, nel breve periodo, con una riduzione delle tensioni in ambito sociale. Tuttavia, la forte polarizzazione ideologica del Paese, aggravata dagli strascichi delle ultime elezioni e dalle accuse di brogli mosse dal Presidente uscente Donald Trump, rende probabili nuove ondate di proteste popolari, eventualmente favorite da eventi isolati, ma di elevato valore simbolico. Con specifico riferimento a possibili rivolte di carattere razziale (come quelle che hanno interessato il Paese da maggio 2020, provocando vittime e significativi disordini), il ‘ticket presidenziale’ Biden-Harris non rappresenta di per sé un fattore sufficiente di mitigazione del rischio.

Download

Scarica il report completo

Condividi questo articolo
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Seguici
Ultimi articoli

Outlook Pakistan

Il sistema politico-istituzionale pakistano è attualmente contraddistinto da un’aspra contrapposizione